Unieuro – Buoni i risultati del primo trimestre 

ricavi primo trimestre unieuroRiceviamo e pubblichiamo il Resoconto intermedio di gestione al 31 maggio 2018 approvato oggi dal Consiglio di Amministrazione di Unieuro.

Seppur non particolarmente significativo per via della stagionalità del business, che concentra ricavi e profitti nel secondo semestre, il primo trimestre dell’esercizio 2018/19 di Unieuro si è chiuso con ricavi in crescita pari a 418,6 milioni di euro (+14,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro, ha dichiarato: «In un trimestre stagionalmente debole e poco significativo, Unieuro ha tratto vantaggio dalle acquisizioni portate a compimento nel corso del 2017, continuando a lavorare alacremente ai progetti su cui si fonderà la crescita futura, a partire dal nuovo hub logistico di Piacenza. Nel contempo, confermiamo la nostra strategia di consolidamento omnicanale del mercato e proseguiamo nell’incessante attività di monitoraggio e analisi delle opportunità di crescita esterna tuttora esistenti. Attività che ci auguriamo darà presto i suoi frutti».

Interessante il piano di investimenti realizzato in questo periodo che – oltre allo sviluppo e al rinnovamento della rete – si è concentrato sull’acquisto di hardware, software, licenze e sviluppi sugli applicativi preesistenti in ottica di digitalizzazione dei negozi e sviluppo di funzionalità avanzate per le piattaforme online, con l’obiettivo di rendere l’esperienza omnicanale di ciascun cliente sempre più funzionale e piacevole.

Parte degli investimenti sono stati destinati, inoltre, alla realizzazione attualmente in corso del nuovo hub logistico a Piacenza, che consentirà di aumentare significativamente la capacità logistica rispetto a quella attuale. La presenza di un’unica piattaforma per il rifornimento di tutti i canali contraddistingue il modello di business di Unieuro e consente di evitare costi superflui e tempi morti, di limitare l’obsolescenza delle scorte e di ottimizzare la consegna dei prodotti, sia alla rete di negozi sia al singolo cliente web.