Luce pulsata: dal salone a casa in tutta sicurezza

Entrata da qualche anno tra le tecnologie domestiche per la bellezza, la luce pulsata è una tecnologia mutuata dai trattamenti estetici professionali, che ha portato una grande innovazione nei piccoli elettrodomestici (Cortesia Philips)
Entrata da qualche anno tra le tecnologie domestiche per la bellezza, la luce pulsata è una tecnologia mutuata dai trattamenti estetici professionali, che ha portato una grande innovazione nei piccoli elettrodomestici (Cortesia Philips)

Quando ha fatto il suo ingresso nei negozi specializzati in elettrodomestici, ha portato senza dubbio un certo fermento. La luce pulsata per la depilazione, infatti, era ed è tuttora, un trattamento tra i più richiesti nei saloni di bellezza perché è il solo, oltre al laser, che promette risultati impeccabili e molto duraturi. Purtroppo, però, soprattutto all’inizio, anche costosi, il che per diverso tempo l’ha tenuta fuori dalla portata di molti consumatori.
La grande novità è arrivata quando il metodo è stato applicato agli epilatori domestici, facendo così la sua comparsa sul lineare del Personal Care, dove è diventato più accessibile e popolare, con un’offerta sempre più ampia in termini di brand, modelli e fasce di prezzo.

In cosa consiste la luce pulsata?
L’epilazione a luce pulsata è una tipologia di foto-depilazione, ovvero una depilazione effettuata attraverso l’uso di energia luminosa che viene assorbita dalla melanina del pelo in crescita. In tal modo il calore viene trasferito al bulbo pilifero, il quale va distruggendosi impedendo la ricrescita del pelo per diverso tempo.
Come detto, è una tecnica analoga al laser, dal quale differisce essenzialmente per la lunghezza delle onde luminose. Si tratta quindi di un intervento che agisce alla radice del pelo, garantendo risultati più duraturi rispetto alla depilazione con rasoio (che semplicemente lo recide) o all’epilatore tradizionale (che invece lo strappa, come la ceretta).
Va precisato che gli apparecchi a luce pulsata sono regolamentati da una normativa che impone parametri e restrizioni specifiche in merito all’intensità del trattamento, affinché questo risulti sicuro e privo di rischi per l’utente, che lo effettua senza la supervisione di un esperto, medico o estetista.
I prodotti domestici, anche per questioni di praticità, sono pre-settati su parametri sicuri modulabili solo per determinati aspetti, come la tipologia della cute o l’area da depilare, ma non richiedono impostazioni complesse. Istruzioni e App sono comunque molto esplicative e rendono il prodotto alla portata di tutti.
Attualmente, diversi brand specializzati in piccoli elettrodomestici per la cura della persona hanno lanciato epilatori a luce pulsata con funzioni molto avanzate e smart.
Questo tipo di trattamento, per essere efficace, deve essere effettuato in diverse sedute intervallate da tempi precisi. Per tale motivo, molti degli apparecchi sul mercato sono già connessi e dotati di App dedicata, che notifica puntualmente all’utente le scadenze delle sedute.
I modelli più all’avanguardia si avvalgono, inoltre, di evoluti sensori che stabiliscono le migliori impostazioni in base al fototipo di pelle, un fattore molto importante da considerare. La luce pulsata, infatti, non è adatta a tutti i tipi di pelo e di carnagione ed è quindi opportuno seguire attentamente le indicazioni fornite dai produttori.

Apparecchi ergonomici per trattamenti rapidi
Dalla loro prima diffusione a oggi, gli epilatori a luce pulsata sono stati più volte aggiornati, ottenendo importanti miglioramenti in diversi ambiti. Il primo riguarda la velocità del trattamento che oggi, con i modelli più evoluti dura davvero pochi minuti.
Per un uso sempre più pratico, anche l’ergonomia dei dispositivi è stata rivista e progettata per una presa stabile e comoda e per uno scorrimento rapido sulla pelle.
E per raggiungere in modo confortevole ogni zona del corpo e del viso, alcuni brand hanno aggiunto appositi accessori da applicare all’epilatore, che modificano la finestra in modo ideale per le diverse aree da trattare. La luce pulsata può infatti essere usata anche sul viso, nella zona bikini, sull’addome, ecc…
Nelle zone più ampie, come le gambe, esistono epilatori con una modalità di rilascio continuo della luce pulsata a intervalli regolari, così da velocizzare i tempi del trattamento, mentre per le aree più ristrette e delicate si può tornare alla modalità manuale.
Ulteriore agevolazione deriva dalla variante dei modelli cordless che, eliminando il filo, risultano ancora più maneggevoli e facili da gestire.
Altra importante novità introdotta nei prodotti più recenti è la qualità della lampada che, in alcuni modelli, dura anche diversi anni, mentre in altre tipologie di apparecchio va esaurendosi molto più velocemente, richiedendo una sostituzione periodica.
La lampada che emana la luce pulsata, infatti, ha una durata prestabilita misurata in numero di flash o spot (così vengono definiti gli impulsi luminosi).
Una volta esauriti i flash, è possibile sostituire la lampada con una nuova e l’apparecchio torna a funzionare. Gli ultimi modelli in commercio assicurano comunque una durata praticamente ventennale.

Sicurezza sotto controllo
Quando una tecnologia professionale per la cura del corpo diviene di uso comune è lecito e naturale chiedersi se sia sicura e alla portata di tutti. Nel caso degli epilatori elettrici a luce pulsata esiste una normativa fin dal 2011, successivamente aggiornata, che riguarda l’opportuno depotenziamento dei modelli professionali con severi parametri da rispettare per la sicurezza e la salute dell’utente. I prodotti a uso domestico si avvalgono di una lunghezza d’onda già di per sé molto inferiore ai livelli minimi consentiti in ambito professionale, eliminando così qualsiasi rischio. Gli apparecchi, del resto, vengono sottoposti a test e verifiche prima dell’immissione sul mercato.
Sono inoltre obbligatoriamente dotati di filtri UV per schermare i raggi dannosi per la pelle e gli occhi. Vari modelli si avvalgono anche di sensori in grado di permettere l’emissione della luce solo quando la lampada è a perfetto contatto con la pelle, così da evitare che il raggio abbagli gli occhi dell’utente.