Annunciata la giuria nazionale del James Dyson Award 2018

james dyson award 2018Design, innovazione e tecnologia: queste le aree di competenza della giuria di esperti chiamati a selezionare l’idea ingegnosa che passerà la fase nazionale del James Dyson Award, il concorso internazionale di design che, ormai da 14 anni, sostiene inventori in erba e premia idee brillanti in grado di risolvere problemi reali.

Compito della giuria nazionale – composta quest’anno da Rossana Orlandi (esperta di moda e di design), Massimo Temporelli (presidente e founder di The FabLab, laboratorio innovativo di stampa 3d, internet delle cose e robotica) e Andrea Galeazzi (architetto, esperto di tecnologia) sarà selezionare i progetti più meritevoli che accederanno alle fasi internazionali della competizione, che si concluderà il 18 ottobre con l’annuncio del vincitore e dei due finalisti, scelti da James Dyson in persona tra quelli pervenuti dai 27 Paesi in cui è aperto l’award.

Le diverse competenze e le professionalità dei membri della giuria costituiranno gli elementi fondamentali per individuare le soluzioni più innovative pensate da studenti e neolaureati provenienti dalle università italiane. I tre giudici avranno modo di valutare le soluzioni proposte e giudicarle non solo in base al problema che si propongono di risolvere, ma anche rispetto alla loro fattibilità, alla progettualità, alla commerciabilità e alla sostenibilità. Tra le problematiche prese in carico anche quest’anno ci sono salute, ambiente, sicurezza stradale, privacy informatica.

Il vincitore otterrà riconoscimento a livello internazionale grazie alla partecipazione al concorso e un premio di 33.500 euro in denaro per sviluppare la sua idea.