ANFEL – In Spagna il bianco rallenta

0
493
Dopo anni di crescita sostenuta e omogenea, il mercato spagnolo del bianco chiude il 2017 a doppia marcia, con buone performance per la cottura, ma freddo e lavaggio in frenata
Dopo anni di crescita sostenuta e omogenea, il mercato spagnolo del bianco chiude il 2017 a doppia marcia, con buone performance per la cottura, ma freddo e lavaggio in frenata

Secondo Anfel, l’associazione spagnola dei produttori e importatori di grandi elettrodomestici, il mercato nazionale ha chiuso il 2017 con un fatturato in crescita di circa il 2,5% e un aumento delle unità del 2,1%.

Nonostante il dato complessivo positivo, dopo ormai anni di grandi performance, alcuni segmenti hanno iniziato a rallentare, come si evince dai risultati a volume delle varie merceologie.

Tra i prodotti che registrano un andamento negativo, troviamo anzitutto le asciugatrici che hanno visto una riduzione della domanda del 2,45%, dopo un calo massiccio nel mese di dicembre (-26,5%). La negatività è estesa a tutto il comparto del Lavaggio: le lavabiancheria a carica frontale hanno registrato lo scorso dicembre una flessione di oltre il 12%, la quale ha contribuito ad aggravare il risultato annuale del segmento, che ha chiuso il 2017 in lieve contrazione (-0,11%). A salvare dal segno meno il comparto delle lavabiancheria nel suo complesso sono state, lo scorso anno, le versioni a carica dall’alto che, chiudendo i dodici mesi con un aumento dei pezzi venduti di quasi il 2,9%, hanno permesso di mantenere i volumi totali delle lavatrici sugli stessi livelli del 2016.

Registra un lieve incremento, invece, la domanda di frigoriferi che, nonostante un calo del 9,5% dei modelli a doppia porta, segna nel 2017 una crescita complessiva dell’1,6%. In questo settore, le migliori performance sono state messe a segno dai combinati (con una domanda in aumento nel 2017 di quasi il 5%) e dai mono porta (+2,8%), mentre flettono dello 0,6% i volumi dei side-by-side.

Subiscono una contrazione importante, invece, i congelatori, soprattutto quelli orizzontali, dei quali sono state vendute il 16,3% di unità in meno rispetto al 2016.
Come anticipato, lo scorso anno è stato molto soddisfacente per tutti i segmenti della Cottura, a eccezione dei piani in vetroceramica, unica merceologia che ha chiuso con segno negativo (-3,4%).

La miglior performance è stata senza dubbio quella delle cucine freestanding che, registrando un dicembre in crescita di oltre il 100%, hanno chiuso lo scorso anno con un aumento delle unità vendute del 28,2%.

I piani a induzione proseguono la loro scalata, convincendo anche in Spagna un numero sempre maggiore di consumatori, come dimostra la crescita dei volumi di circa il 10% nel corso del 2017. L’andamento positivo coinvolge, come detto, tutti i segmenti della cottura, dai piani a gas alle cappe. Chiudono l’anno con un trend favorevole anche le lavastoviglie.