Neato, “in un anno abbiamo raggiunto una quota dell’8.3% a valore”

Luca Garib Penna, Country Manager – UK & Italy – di Neato Robotics

Abbiamo nuovamente incontrato a distanza di un anno Luca Garib Penna, Country Manager – UK & Italy – di Neato Robotics, in occasione della presentazione del nuovo Neato Botvac D7 Connected, il robot aspirapolvere più intelligente del Brand, che garantisce una pulizia efficiente e profonda e implementa Neato FloorPlanner™ con le linee di demarcazione virtuali.

Garib Penna, palesemente soddisfatto dei risultati in così poco tempo ci ha rilasciato una veloce dichiarazione: «Il mercato è articolato, entrare nella distribuzione in Italia non è facile. Secondo i dati GfK il mercato dei robot è cresciuto del 9% (online e offline), e sta trainando l’aspirazione insieme alle scope elettriche senza filo (e, più in generale, sta vivacizzando il mercato del Ped).

Un mercato che tuttavia non ha ancora espresso tutte le sue potenzialità. I robot sono certamente il futuro dell’aspirazione e i margini di crescita sono potenzialmente enormi: noi, che ci posizioniamo in una fascia di prezzo medio-alta (in virtù della nostra tecnologia molto particolare), siamo stati ben accolti dal retail (Mediaworld, Unieuro e Comet/Expert) perché siamo in grado di dare al mercato nuovi argomenti in termini di qualità e innovazione tecnologica. Pensiamo di essere in qualche modo di beneficio a tutta la categoria, anche perché se la categoria nel suo complesso cresce tutti ne hanno benefici: in un anno abbiamo raggiunto una quota dell’8.3% a valore.

Fin da subito abbiamo scelto di operare direttamente con il retail. Tutta la gestione marketing e commerciale viene gestita senza intermediari con i nostri partner, perché vogliamo essere il più vicino possibile a loro affinché il nostro prodotto possa beneficiare della migliore comunicazione: il messaggio sulla nostra tecnologia innovativa deve essere veicolato nel modo più adeguato al consumatore finale.

Abbiamo una nostra forza vendita, gestiamo direttamente i merchandiser che si recano direttamente sui punti vendita (occupandosi dello scaffale e di tutte le problematiche inerenti) in tutto il territorio.

Per noi l’addetto alla vendita è cruciale, il nostro prodotto deve essere mostrato, toccato con mano e chi lo propone deve essere adeguatamente formato».