Candy: «Stiamo introducendo negli showroom la VR»

Gianpiero Morbello, Head of Brand Strategy and Identity di Candy Group
Gianpiero Morbello, Head of Brand Strategy and Identity di Candy Group

Gianpiero Morbello, Head of Brand Strategy and Identity di Candy Group: «Candy ha un outlet di proprietà, aperto dagli anni Novanta vicino alla sede di Brugherio (MB). Abbiamo anche uno showroom aziendale allestito con tutti i nostri prodotti, dedicato agli addetti ai lavori, anche provenienti dall’estero. Utilizziamo inoltre una politica di marketing di “store in store”: insieme ad alcune catene di negozi definiamo un’area dove esponiamo i nostri prodotti e le relative nuove tecnologie. Perciò non sentiamo la necessità di avere negozi totalmente dedicati. La nostra politica di marketing è orientata alla consumer journey, cioè a seguire il consumatore in tutto il suo percorso decisionale. Con questi spazi vogliamo portare al consumatore il valore aggiunto dei nostri prodotti. Nell’outlet, ad esempio, vendiamo maggiormente prodotti di fascia alta, perché riusciamo a spiegarne meglio il valore ai consumatori. Lo stesso avviene negli shop in shop, dove si evidenza un alto livello di formazione e di conoscenza da parte delle nostre promoter, a vantaggio sia del consumatore sia del personale del punto vendita. È nostro interesse, infine, far conoscere in futuro l’esperienza di “virtual reality” nata in casa Hoover e presentata a Ifa: grazie alla collaborazione con lo studio creativo Bonsaininja, Candy Group ha coinvolto i visitatori dello stand, tramite un visore, nelle prestazioni della “Kitchen of the Future” di Hoover: un coinvolgimento a 360° nella visione globale della casa del futuro con quattro aree esperienziali in cui hanno potuto scoprire le potenzialità dei prodotti connessi Hoover, addirittura “immergendosi” nel nuovo forno touch».