Back Market conquista il mercato americano

backmarket3 anni dopo il suo lancio, Back Market, primo marketplace in Europa di prodotti elettrici ed elettronici rimessi a nuovo da professionisti certificati, attraversa l’Atlantico per esportare il suo modello negli USA con l’obiettivo di democratizzare il consumo di prodotti hi-tech ricondizionati in tutto il mondo.

«Dopo aver dimostrato la maturità e l’efficienza del nostro modello, sia in Francia che in Europa, era giunto il momento di passare ad uno stadio superiore perché il mercato da conquistare resta enorme. Oggi noi forniamo un reale valore aggiunto rispetto ai mastodonti dell’e-commerce, con un marketplace dedicato al settore verticale dei prodotti riconfezionati», spiega Thibaud Hug de Larauze, CEO e co-fondatore di Back Market.

Con il suo lancio sul mercato americano, Back Market punta a diventare il punto di riferimento mondiale nel mercato del ricondizionamento. Con 270 partner in Europa, la start-up sta ampliando la sua area internazionale con partner americani. Per questo si è deciso di aprire un ufficio con un team dedicato proprio a New York per meglio comprendere e penetrare questo mercato.

«Il mercato americano è speciale, la mentalità del consumatore non è affatto la stessa che c’è in Europa. Era quindi fondamentale avere un team in loco che ci permettesse non solo di avere un contatto diretto con i commercianti e i clienti americani, ma soprattutto di adottare la giusta strategia su questo mercato. Abbiamo ottimi feedback per il momento, è un buon auspicio per il futuro», commenta Thibaud Hug de Larauze, CEO e co-fondatore di Back Market

Con il suo ruolo di intermediario di fiducia nella verifica continua del rispetto della carta della qualità da parte delle fabbriche partner, Back Market sarà presto l’unica azienda in grado di armonizzare gli standard qualitativi di tutti i prodotti elettrici ed elettronici ricondizionati a livello mondiale, in un mercato che è rimasto a lungo opaco per i consumatori.