ISTAT – La stagionalià è ancora forte nell’eldom

0
409
Dati Istat vendite eldom
L’indice ISTAT mostra un trend ancora sottotono rispetto all’anno base 2010. La stagionalità influenza ancora le vendite, che tendono a concentrarsi solo in alcuni mesi dell’anno

L’indice Istat relativo all’andamento del commercio al dettaglio di elettrodomestici ed elettronica di consumo in Italia rivela aspetti interessanti di questo business sul nostro mercato, che si sta rialzando lentamente, anche se ancora lontano dai trend antecedenti il 2010.

Il primo elemento che emerge da un esame di lungo periodo sul trend dell’indicatore, è la stagionalità, ancora molto persistente nel settore. L’anno, infatti, inizia sempre con una sorta di strascico positivo del Natale, per poi registrare un netto rallentamento fino ai mesi caldi. Da maggio a luglio le vendite risalgono per poi ridimensionarsi fino al boom di novembre e dicembre, periodo che negli ultimi anni si è rivitalizzato anche grazie allo “sbarco” in Italia del Black Friday, che va ad anticipare le promozioni natalizie.

Ma vediamo i numeri nel dettaglio. L’indice Istat ha per base il 2010. Quindi, fatto 100 quest’anno, l’indicatore sale e scende in base alle performance degli anni e dei mesi successivi comparati all’anno base.

Stando ai dati che abbiamo a disposizione, il totale delle vendite a valore si è attestato a gennaio 2017 a un punteggio di 81,8, circa un punto in meno dello stesso mese dell’anno precedente. Febbraio è il mese più fiacco e lo scorso anno l’indicatore è sceso 67,7. Marzo e aprile hanno visto una lieve risalita, attestandosi a circa 75 punti mentre, come anticipato da maggio a luglio l’indice delle vendite risale, aggirandosi intorno a 90 punti. Da settembre, si riscontra una progressiva crescita, che porta l’indice al di sopra dei 100 punti tra novembre e dicembre.

Questo tipo di andamento si riscontra in maniera particolare nelle piccole superfici, quelle con non più di 5 addetti, che vedono un indice particolarmente basso (anche al di sotto dei 70 punti) nella prima parte dell’anno, per poi assistere a un aumento considerevole delle vendite nella seconda metà.

Le medie superfici, invece, quelle con un numero di addetti compreso tra 6 e 49, registrano un trend più altalenante, con un picco positivo nel mese di maggio che, sia nel 2016 sia nel 2017 ha visto l’indice oltrepassare i 100 punti, cosa probabilmente dovuta all’interesse che in genere questa stagione porta sia per i piccoli elettrodomestici per la cura della persona sia per gli apparecchi legati all’home comfort, come climatizzatori fissi e portatili o ventilatori. E non dimentichiamo che maggio è anche il mese che precede gli eventi sportivi ed è quindi quello nel quale spesso si concentrano gli acquisti di televisori e dispositivi dell’audio-video.