IFA 2017: BeoVision Eclipse di B&O, con l’OLED di LG

0
121

BeoVision Eclipse nasce dalla collaborazione tra Bang & Olufsen e LG Electronics. Il nuovo Tv di di B&O utilizza infatti la tecnologia OLED di LG. Ed è la prima volta per un televisore B&O. Ma non è l’unica caratteristica d’eccellenza del BeoVision Eclipse, l’OLED 4K HDR con Dolby Vision. Siccome il comparto sonoro è di grande importanza per un’esperienza coinvolgente, il nuovo televisore B&O integra un SoundCenter a 3 canali e 450 watt. Oltre a ottime prestazioni stereo, il sistema musicale del BeoVision Eclipse offre infatti anche le funzioni del canale centrale. E siccome BeoVision Eclipse offre anche i servizi di streaming musicale e le web radio, può funzionare anche da vero e proprio impianto musicale a tutti gli effetti.

BeoVision Eclipse di B&O - Retouch by: Wetouch Imagework

Anche nelle funzionalità si nota la partnership con LG. Il televisore è infatti dotato della più recente piattaforma webOS 3.5 di LG Electronics. Tale piattaforma consente di accedere a servizi di contenuti online quali Netflix, Amazon e YouTube, così come ai servizi di streaming audio quali TuneIn per le radio, Spotify Connect, Deezer. È anche fornito di audio Chromecast incorporato, supporto audio AirPlay e streaming DLNA e Bluetooth. Naturalmente, inutile sottolinearlo per un prodotto della casa danese, il design è al centro. Lo stile è quello essenziale, pulito e lineare tipico del marchio B&O. Porta anche un tocco di originalità, con la sottile superficie in vetro che si “infila” nel SoundCenter che, a sua volta, si estende lateralmente oltre i confini dello schermo.

Retouch by: Wetouch Imagework

Il televisore può essere posizionato su una staffa, da parete motorizzata o manuale, o sull’apposito stand da pavimento, motorizzato per muoversi al tocco di un pulsante. Beovision Eclipse sarà disponibile nel corso del mese di settembre in due versioni: da 55’’ e 65’’. I prezzi sono impegnativi, come ci si attende dalle realizzazioni B&O, pregiate ma non propriamente accessibili a tutti: 9.120 euro per il modello più piccolo e 12.820 euro per quello più grande.

Oltre al televisore BeoVision Eclipse, tra le novità di Bang & Olufsen c’è anche il diffusore di fascia alta BeoLab 50, la cui realizzazione ha beneficiato in molti aspetti della ricerca e dello sviluppo portati avanti dall’azienda per l’innovativo (e proibitivo) top di gamma BeoLab 90. In effetti, può essere considerato proprio il modello BeoLab 50 il nuovo diffusore top di gamma Bang & Olufsen, considerando le caratteristiche di “straordinarietà” del BeoLab 90, un “mostro” da 8.200 watt (e comunque l’azienda propone anche sistemi audio compatti e più accessibili dal punto di vista economico, come il BeoSound 1).

Non che il nuovo BeoLab 50 sia molto da meno. È dotato della tecnologia Active Room Compensation, per compensare e ottimizzare la riproduzione in base alle caratteristiche dell’ambiente acustico, e della Acoustic Lens Technology, per il controllo della dispersione acustica sulle frequenze più alte. È un diffusore attivo da 2.100 watt, integra il supporto wireless e lo si può gestire tramite l’app Bang & Olufsen.

 

Fonte: Applicando