Electrolux, shape living for the better

0
199
Manuela Soffientini, General Manager Cluster Italia Electrolux

Una serata nel cuore di Milano, questa volta non dalla cima dei grattacieli ma a livello strada, per presentare le novità a breve di Electrolux (ma partendo dal “gioiello di famiglia” AEG che l’azienda pone in competizione con Siemens). Sulle novità di prodotto tratteremo sul nostro mensile ae, qui è utile soffermarci brevemente sull’intervento del general manager Manuela Soffientini che riassume tutto il senso dell’evento, a partire dal titolo: Shape living for the better. È il patto etico stilato da Electrolux più che col suo consumatore finale con la società intera. Dice Soffientini: “Vi do il benvenuto con la perfezione, che come sapete non è mai un traguardo raggiunto ma un percorso. Il nostro percorso è iniziato alcuni anni fa, condividendo con voi le ambizioni e i traguardi che ci siamo dati. Ogni anno abbiamo raccontato da diverse location le varie tappe di questo percorso. Vi abbiamo gradualmente descritto l’ossatura della nostra azienda, parlando di marchi, prodotti, comunicazione, posizionamenti. E tutto ciò che vi abbiamo raccontato l’abbiamo realizzato. Abbiamo anche parlato di un modo diverso di lavorare basato sulla reciprocità e sulla creazione del valore”.
Alla fine di questo post potrete vedere anche il video istituzionale che comunica a livello globale la mission di Electrolux. E ha commentato: “Questa mission è la pietra angolare dell’edificio di Electrolux. Condensa una serie di valori vicini in parte alla cultura nordica e l’impegno nei confronti dei propri utenti finali, ma anche dell’ambiente e della società. Le azioni svolte da Electrolux sono ispirate da questi valori. Rendere la vita delle persone migliore”.
Continuando sul percorso del Welcome to Perfection, Paolo Piccin – Head of Product Line Kitchen Italy Electrolux – ha illustrato le novità del suo segmento, precisando che la tecnologia per quanto importante si può replicare mentre ciò che veramente conta è “concepire prodotti disegnati intorno alle passioni dei consumatori, che vogliono il controllo completo dei loro strumenti e sono pronti all’interattività”.
Il trend estetico, comunque, prevede “più vetro, meno acciaio”.
L’intervento di Daniele Siciliano, Direttore Marketing Major Appliances Italia Electrolux, parte dall’orgoglio di essere riuscito a trasmettere – in appena due anni – l’emozione nell’Appliance esattamente come accade nel mondo del gaming (dal quale proviene).
Descrive le strategie di marketing che verranno perseguite nel breve (compresa l’innovativa possibilità, da parte del consumatore, di poter provare l’asciugatrice prima dell’acquisto definitivo tra settembre e ottobre) e conferma che il percorso intrapreso in comunicazione ha contribuito notevolmente alla crescita del Brand (“nelle asciugatrici siamo già leader”) tant’è che la nuova gamma del lavaggio Electrolux e AEG – protagonista del secondo semestre – “è ormai credibile nella fascia Premium”.

Stefano Pasini, Direttore Commerciale Electrical Retail Electrolux Appliances Italy

Infine, l’intervento di Stefano Pasini – Direttore Commerciale Electrical Retail Electrolux Appliances Italy – rievoca l’evoluzione del portafoglio marchi dal 2014 (cinque marchi su due canali che spesso si sovrapponevano, per focalizzarsi definitivamente su solo due marchi): inoltre, la novità nel laundry OKOKombi sarà una gamma di modelli (e non più un singolo prodotto: vedremo cosa significherà per il mercato). Nei primi cinque mesi dell’anno, il free standing segna +16%, il built-in +60% (a giugno crescita del fatturato del 4%, con Electrolux che centra +10%).
Infine l’accenno all’e-commerce: dall’esperienza vissuta fisico e online possono coesistere, perché i prezzi Electrolux sono allineati.