PHILIPS Q2 2016 vendite +3%

Frans van Houten, CEO Royal Philips
Frans van Houten, CEO Royal Philips

Philips comunica i risultati del secondo trimestre 2016: vendite +3% (5,9 miliardi di Euro), +9% l’EBITA rettificato (544 milioni di Euro),  utile netto di 431 milioni di Euro
Ha commentato Frans van Houten, CEO Royal Philips ha così commentato: “La performance di Philips nel secondo trimestre del 2016 è stata solida, con una crescita comparabile delle vendite totali pari al 3% e una forte crescita del 5% del portafoglio HealthTech. Il nostro programma di trasformazione chiamato “Accelerate” ha apportato ulteriori miglioramenti operativi nella maggior parte dei business, continuando sempre ad investire in qualità e innovazione. Sono soddisfatto della quotazione di successo di Philips Lighting su Euronext ad Amsterdam alla fine di maggio. Dopo questo passo importante, Philips si concentrerà ora completamente nella ricerca di interessanti opportunità nel settore health technology, consentendo a Philips Lighting di fare lo stesso nel crescente mercato dell’illuminazione ad alta efficienza energetica. Philips attualmente conserva una partecipazione di maggioranza in Philips Lighting, con l’obiettivo di vendere completamente tutte le azioni nel corso dei prossimi anni.
Le nostre prospettive per il 2016 rimangono invariate, continuiamo così a prevedere miglioramenti nei risultati economici nella seconda metà dell’anno, nonostante siamo completamente consapevoli di un aumento del rischio dovuto alla volatilità di alcuni mercati.
Il nostro portafoglio HealthTech è cresciuto del 5%, guidato dai business di Personal Health e Connected Care & Health Informatics. Siamo stati in grado di apportare ulteriori miglioramenti operativi mantenendo significativi i nostri investimenti in qualità e innovazione, nell’informatica sanitaria, nelle soluzioni indossabili per il monitoraggio dei pazienti e nella digital pathology.
L’indice degli ordini per apparati è rimasto invariato e diminuito dell’1% rispetto all’analogo trimestre. Tuttavia, ci aspettiamo una buona crescita degli ordini nella seconda metà dell’anno.”
Il Personal Health è cresciuto del 9% su base comparabile, con un margine di miglioramento dell’EBITA rettificato di 170 punti base.  Il segmento Diagnosis & Treatment ha registrato una crescita delle vendite comparabili dell’1%, e il margine dell’EBITA rettificato è migliorato di 20 punti base. Nel Connected Care & Health Informatics  le vendite comparabili sono cresciute del 6%, mentre il margine dell’EBITA rettificato è migliorato di 110 punti base.
Il 27 maggio 2016, Philips Lighting è stato quotato e ha iniziato ad operare su Euronext ad Amsterdam con il simbolo ‘LIGHT’. Dopo la quotazione di Philips Lighting, Philips ha mantenuto una quota del 71,225% delle azioni e continua a rafforzare Philips Lighting.
Nel secondo trimestre, le vendite comparabili di Philips Lighting sono diminuite dell’1%, mentre EBITA rettificato è migliorato da 180 punti base al 9,3 % delle vendite. I costi relativi alla separazione da Philips Lighting sono pari a 45 milioni di Euro nel secondo trimestre del 2016. Per la seconda metà del 2016, Philips si aspetta che i costi di separazione siano in un range dai 65 agli 85 milioni di Euro. Ulteriori 38 milioni di Euro di costi relativi alla quotazione di Philips Lighting sono stati bloccati a patrimonio netto nel secondo trimestre del 2016″.